• pandaonavespa

Il capezzolo no, non l’avevo considerato

Ma a voi, i capezzoli su Instagram danno davvero fastidio?

Lo so che é una vecchia storia, ma ogni volta che vedo foto di maschi in costume o senza maglia che sfoggiano fieri i loro inutili cerchietti rosa mi chiedo: e allora? E allora perché loro possono e noi no? “Noi” comprende le persone a cui forse i capezzoli potrebbero servire per nutrire qualcuno e non solo per farci un pearcing ed attaccarci un gingilletto. Sono la prima ad avere problemi con la nudità, a mettersi le mani sugli occhi in una sauna e a coprirsi con qualsiasi straccio a disposizione, ma questa storia dei capezzoli proprio non la capisco. E’ forse un problema di sessualità? Di purismo? Di ennesimo machismo? Non lo so, pero’ lo trovo alquanto ridicolo. Non abbiamo forse tutti visto i capezzoli di nosta mamma? Noi (le femmine) non abbiamo forse passato anni ed anni con un costume che non era altro che uno slippino?


Quello che mi chiedo è: chi ha avuto l’idea di pixelare/proibire i capezzoli? Non è che se non li vediamo online non esistono. Sembra un po’ il discorso del bambino che dice di non aver mangiato la torta, ma che sa benissimo di aver nascosto la crostata sotto il letto. Forse la crostata no… a che bambino piace la crostata alla frutta? Poco importa il tipo di torta: il principio resta lo stesso. Secondo voi, quelli che bannano i capezzoli dalle foto sono mai stati ad un qualsiasi festival in stile Coachella-dei-poveri? Probabilmente no, visto che la moda adesso è di non mettere il pezzo di sopra del costume o il reggiseno, ma di colorarsi le tette e di riempirle di glitter.

Le tette in multicolor libere per la strada vanno bene, ma il capezzolo sano e naturale su una foto è il peggior male di Satana.

Senza poi entrare nel discorso di quelli che pensano che le donne che allattano dovrebbero nascondersi! No, ma davvero: che problema c’è? Quindi, alzi la mano chi è la causa scatenante di questo dibattito. E’ stato forse un uomo etero a bloccare i capezzoli? Uno di quelli che di nascosto fanno ricerche strane su Google? Un uomo gay che non ne puo’ più di sentire parlare di donne e di tette? O una donna? No, dai. Non puo’ essere stata una donna. Che interesse avrebbe una donna ad impedire ad un’altra donna di fare quello che vuole con il suo corpo? Beh, domanda stupida: non è forse lo stesso principio di quelle donne che sono contro l’aborto? No, non voglio entrare in quel particolare dibattito adesso, ma voglio solo stimolare questa discussione :

Ma a voi, il capezzolo femminile da davvero cosi’ fastidio?